Skip to content

BASILICA SANTA MARIA DEL POPOLO

Il Museo Leonardo da Vinci si trova nei sotterranei della Basilica di Santa Maria del Popolo, un’importante chiesa del XV secolo situata sul lato nord di piazza del Popolo.

La Basilica è aperta al pubblico tutti i giorni; all’interno i visitatori possono ammirare due dei i suoi importanti tesori; due tele originali del Caravaggio, alloggiate nella cappella Cerasi.

Approfittate della visita al Museo per ammirare gratuitamente l’arte italiana del Caravaggio!

CROCIFISSIONE DI SAN PIETRO​

Caravaggio - Crocifissione di San Pietro

Caravaggio, nel 1601, terminò la Crocifissione di San Pietro, che oggi è alloggiata nella Cappella Cerasi di fronte alla “sorella” Conversione di Saulo (S. Paolo).

L’opera rappresenta il martirio di San Pietro che ottenne di essere crocifisso a testa in giù per umiltà nei confronti di Gesù.

Basandosi sull’osservazione della gente comune, lo stile di Caravaggio dimostra un eccezionale naturalismo. Tuttavia, l’aspetto più incredibile dell’opera è che tutti i personaggi impegnati nell’esecuzione risultano anonimi e che l’osservatore, distratto dal loro movimento di sollevamento e trazione, perde di vista l’imminente morte di San Pietro.

CONVERSIONE DI SAULO (S. PAOLO)

La Conversione di Saulo (S. Paolo) fu commissionata da Monsignor Tiberio Cerasi, tesoriere di Papa Clemente VIII, per la sua Cappella nella Basilica di Santa Maria del Popolo e fu completata da Caravaggio nel 1601.

L’opera rappresenta la scena biblica in cui il fariseo Saulo viene convertito al cristianesimo a seguito dell’apparizione di Cristo sulla via di Damasco.

In questo dipinto, Caravaggio dimostra la sua padronanza del tenebrismo – corrente pittorica Spagnola del XVII secolo di cui Caravaggio è il maggiore rappresentante italiano -, come dimostra lo straordinario utilizzo di luci e ombre affinché l’attenzione dello spettatore sia catalizzato dal momento dell’estasi religiosa di S. Paolo.